Fate sentire gli utenti al centro e diventeranno clienti

Oggi voglio raccontarvi una bellissima esperienza che mi è capitata poche settimane fa. Un’esperienza che mi ha insegnato moltissime cose in tema di rapporto con i clienti o potenziali tali.

La premessa è che, da diversi mesi, sto seguendo una serie di corsi gratuiti online dedicati al Social Media Marketing: SuperSummit.

Fondatore di SuperSummit, e spesso moderatore degli vari interventi, è Marco Montemagno, un bel ragazzo, il sorriso sempre stampato in viso, due occhi svegli; uno di quelli che la carica ce l’hanno di natura e ti dà l’impressione che non abbia mai avuto bisogno di un caffè in vita sua.

Per partecipare ai vari interventi, basta registrarsi: nome, congnome, email, questione tipo di due minuti. Nei giorni in cui sono previsti degli interventi, si riceve una email con gli appuntamenti del giorno e un link tramite cui accedere.

Ovviamente, c’è la possibilità di abbonarsi, a pagamento, e si hanno tutta una serie di plus. Ad esempio, le registrazioni degli interventi da vedersi quando uno ha tempo, e voglia.

Qualche settimana fa succede che, in una delle email di invito con la lista degli interventi del giorno, Marco chiede al suo pubblico di intervenire, scrivendo: “Preferisci per le mail questa grafica semplice e minimalista o quella più graficosa che usavamo prima (così sondaggio al volo)?”

Non so spiegare il motivo, ma mi sono sentita di rispondere dando il mio parere. Avrei potuto anche fregarmene, ignorare quella domanda. Però c’era qualcosa che mi ha spinto a partecipare.

C’era l’indecisione, che dava a noi l’onere e l’onore di scegliere. Si è messo in discussione, capite? Si è piegato verso di noi e ha chiesto il nostro parere, facendoci sentire importanti, parte di quello che lui e i suoi collaboratori stanno costruendo, giorno per giorno.

Ma non è finita qui. Dopo qualche giorno, ho ricevuto da Marco un semplice “Grazie, Alice”.

Sembra niente, ma non me lo aspettavo. Siamo così abituati a non ricevere risposta, a esprimere il nostro parere e a ricevere, se ci va fatta bene, un “mi piace”, un retweet, che sono rimasta senza parole.

E il mio istinto è stato rispondere e ringraziare a mia volta. Ringraziarlo e fare i complimenti al suo corso, per ringraziarlo della passione che imprime in quello che fa, per dirgli che di corsi ne seguo tanti, ma come SuperSummit non ce n’è. Perché SuperSummit ha un’altra carica.

E sapete cosa è successo? È successo che hanno mandato una newsletter a tutto il loro database citando il mio commento (senza mettere il mio nome, ovviamente).

Era una lunga email, dove hanno enumerato piccole e grandi soddisfazioni, citazioni in quotidiani internazionali e, in cima a tutto, c’era il mio commento, un piccolo commento di una piccola ragazza con un piccolo blog.

Cosa hanno ottenuto?

1) Sto parlando – bene – di loro. E continuerò a farlo.
Certo, il mio è un piccolo Blog che non si fuma nessuno, ma provate a pensare se della vostra start up parlassero 100/200/300 piccoli blog, ognuno con il proprio piccolo seguito, ci sputereste sopra? Non credo proprio.

2) I primi soldi che potrò investire in formazione, non ho dubbi: li spenderò con loro. 
Magari capiterà tra due anni, magari tra sei mesi, ma so già a chi darò una parte dei miei (faticati) risparmi.

3) Continuerò a seguire SuperSummit. 
A intervenire, a fare domande, a partecipare; si sono guadagnati un utente attivo, propositivo e soddisfatto. Ne vorreste anche voi, vero?

Questo per dire che, a volte, basta veramente poco per fidelizzare un utente e trasformarlo in un potenziale cliente.

Basta rispondere, basta ringraziare, basta farlo sentire unico e importante.  Basta farlo sentire al centro.

E voi?

La pensate come me?

La foto viene da Pinterest

2 pensieri riguardo “Fate sentire gli utenti al centro e diventeranno clienti

  1. Grazie del tuo commento, Camilla. E hai ragione, non è solo marketing. È bello a volte tornare ad essere “umani”, ringraziando, ma anche chiedendo scusa, ammettendo un errore oppure guardando una persona negli occhi per ricordargli quanto è importante per noi. Dovremmo ritrovare il piacere di fare piccoli gesti per gli altri, online e offline. 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...