Un buon motivo per non pubblicare un post sul blog

Questa sera avevo in previsione un post dedicato a Facebook, però non ero (e non sono ancora adesso) del tutto convinta.

In questi giorni l’ho letto più volte, l’ho cambiato anche pesantemente, riscrivendo intere parti che proprio non mi convincevano. Eppure, mi rimaneva sempre l’impressione che mancasse un tassello.

Finalmente, oggi ero in ufficio e mi è capitato di leggere un articolo molto interessante dedicato a Google+.

L’hanno scritto a quattro mani +Michela Verardo e +Fabio Grossi e ora appare su una delle nostre riviste. È stato proprio grazie a quell’articolo che ho trovato la chiave di volta per completare il mio post, che ora giace tra le bozze del mio blog, pronto per essere rivisto.

Che cosa ho imparato da questa esperienza? 

Ho avuto l’ennesima dimostrazione che, nel blogging, bisogna prendersi tutto il tempo necessario per completare un post.

Intendo un post che sia scritto bene, che abbia un senso, che sia approfondito quanto basta per aggiungere qualcosa sul tema che state trattando.

E non c’entra la lunghezza. Ci sono post di poche righe che richiedono anche più lavoro di quelli che durano pagine e pagine e sembrano non finire mai. Anzi, a volte sintetizzare concetti e pensieri in poche righe richiede anche più tempo.

Quindi questa sera non leggerete il post su Facebook che avevo preventivato. Con ogni probabilità, dovrete aspettare fino a lunedì.

Diciamo che, tanto per rimanere nella metafora culinaria del post che ho pubblicato mercoledì 18 giugno (e se non l’hai ancora letto, leggilo ora!), deve rimanere ancora un po’ dentro il forno! 😉

E voi? 

Avete mai aspettato a pubblicare un post perché non era ancora cotto a dovere? 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...