Nel Blog, come a casa, è più facile tenere in ordine che sistemare il caos

Sin da quando sono andata a vivere da sola, ho avuto la riprova di una cosa che ho sempre pensato: tenere in ordine una casa è cento volte più facile che mettere a posto. Stesso discorso vale anche per il blog…

Da quando siamo andati a convivere, e ci troviamo a gestire una casa molto grande, il tenere in ordine in modo costante è l’unica cosa che ci permette di non trascorrere le nostre domeniche a pulire e a sistemare.

Oltretutto, se qualcuno ci viene a trovare, almeno non corriamo il rischio di accoglierlo in una specie di accampamento profughi!
E vi assicuro che si fa presto a ritrovarsi nel caos più totale. Due giorni fa mi sono dedicata a depilazione, manicure e pedicure, doccia con lavaggio dei capelli, smalto, pulizia del viso… insomma, restaurazione completa. 😉
Alla fine, il bagno sembrava un campo di battaglia, però a sistemare ho impiegato due, forse tre minuti. Se avessi lasciato lì tutto, dopo sarebbe entrato Andrea (barba, doccia, capelli) e non oso immaginare il risultato finale…
O meglio, conosco molto bene il risultato finale. Temo sarebbe stato molto simile al disastro che ho combinato con le “etichette” del mio Blog.
Cosa sono le etichette? 
La piattaforma Blogger le chiama etichette, nel web di solito sono i tag, nei Social Network, soprattutto su Twitter, sono gli hastag; in pratica si tratta di parole chiave che permettono di categorizzare un pagina web, sia essa un articolo su un sito, un post di un blog o una notizia pubblicata su Twitter.
Le etichette sono, in definitiva, delle macro-categorie che permettono, a chi legge il vostro blog, di trovare tutti i post che avete scritto su un determinato argomento.
Perché sono così importanti? 
C’è un rischio nei blog e nei siti web: che gli utenti trovino un vostro post, lo leggano e se ne vadano subito, senza leggere altro e senza navigare sul vostro blog.
Le etichette, così come gli articoli correlati, invogliano l’utente a leggere altro, a rimanere sul vostro blog e, se trova contenuti interessanti, ad affezionarsi a voi.
Cosa c’entra con la casa in disordine?  
C’entra eccome! La verità è che mi sono resa conto, navigando io stessa sul mio blog, che avevo del tutto trascurato le etichette.
Le avevo create man mano che scrivevo i post, però non le avevo curate, non le avevo uniformate sulla base delle tematiche che andavo via via affrontando.
Il risultato? Il caos! 
Esatto, c’era una confusione incredibile. Troppe categorie, alcune diverse solo per la forma, tipo una stessa parola a volte utilizzata al singolare a volte al plurale, oppure avevo utilizzato diversi sinonimi per esprimere lo stesso concetto.
Mi ci è voluto un intero pomeriggio per sistemare tutto.
Come ho risolto? 
Alla vecchia maniera: penna e quaderno. Le ho scritte tutte (un lavoraccio!), poi ho aperto “Google Trends” e mi sono messa a confrontare, scartare e modificare tutte le parole che avevo scelto.
Poi, sulla base dei risultati ottenuti con Google Trends, ho modificato le etichette del mio blog, cercando di dar loro una maggiore coerenza.

Da questo momento in avanti, devo solo tenerle in ordine. Direi che, dopo questa faticaccia, sarà un gioco da ragazzi! 😉

E ora spazio alla vostra opinione!

Voi come vi comportate? Siete di quelli che sistemano man mano, oppure dedicano week-end interi a sistemare rivoltando tutto (blog e/o casa!)??

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...