Sul blog, regala quello che conosci!

Nella casa editrice per cui lavoro capita spesso di ricevere quesiti dai nostri lettori. Normalmente sono domande tecnico-normative molto specifiche, alle quali non abbiamo le competenze per rispondere.

Quello che facciamo è inoltrare questi quesiti ai nostri collaboratori (avvocati, architetti, ingegneri), che ci inviano risposte da inoltrare alla persona che c’ha posto i quesiti.

Una cosa che ho notato è che le risposte che otteniamo sono sempre molto specifiche, approfondite, però mai del tutto esaurienti.

È come se ci fosse un confine non tracciato tra il “dare una risposta” e il “fare una consulenza”. È una differenza sottile e i professionisti sanno fermarsi al punto giusto: danno un parere senza fornire una soluzione. Citano dei casi simili al tuo, ma non ti dicono come procedere.

Io lo trovo assolutamente giusto e sacrosanto. Se sono un professionista e guadagno (o voglio guadagnare) dal mio lavoro, non posso regalare quegli stessi servizi che di norma faccio pagare.

Non posso e non devo.

E allora mi sono chiesta: c’è questo confine anche nel mondo del blog, del web e dei Social Network? La risposta è no, o meglio non esattamente.

Tutti i maggiori “guru” del web, da Rudy Bandiera a Robin Good a Riccardo Esposito fino a Cinzia di Martino, regalano quello che sanno attraverso i loro blog.

Sono tutti grandi sostenitori del regalare contenuti approfonditi, di valore, che diano risposte ai quesiti di chi circola nel web. E sono tutti grandi sostenitori della condivisione.

Questo perché il web segue una sua logica ben precisa ed è quella del creare insieme una conoscenza accessibile a tutti.

Gli utenti si aspettano di trovare, gratis, contenuti seri, approfonditi, che diano risposte alle loro domande. E se trovano quello che stanno certando, lo condividono con amici e conoscenti, che a loro volta lo ricondividono ecc.

È per questo che i migliori articoli sono pieni di link, di rimandi verso altre fonti: perché il web è utile, e ci rende più intelligenti, solo se assume la forma di una rete di saperi e di conoscenze. Solo se ci offre la possibilità di approfondire un argomento fino a diventarne (quasi) esperti.

E ora il domandone: se posso trovare gratis quello che mi serve, perché dovrei pagarlo?

La risposta è la componente umana. Nell’era del web 3.0 i contenuti di valore creati e condivisi, gratis, mi permettono di diventare una persona che ha un valore.

E più i contenuti pubblicati sono di valore e più aumentano il valore della nostra persona. Quindi più lavorate bene e più valore riuscite a darvi e più gli altri saranno disposti a pagare per lavorare con voi e per godere dei vostri servizi.

Poi, certo, ci sarà anche un limite. Dopo la centesima domanda posta dall’utente di turno, penso che scatti di default la fattura, come è giusto che sia! 😉

Nella foto: la frase “motivazionale” che tengo accanto al computer al lavoro, ascoltata durante uno dei seminari online di SuperSummit.

4 pensieri riguardo “Sul blog, regala quello che conosci!

  1. Grazie Robin! Fantastico avere il tuo commento e… la tua approvazione! Il tuo commento dimostra il piacere di condividere, di partecipare, di crescere insieme di chi “vive di web”. Grazie… 💕

    "Mi piace"

  2. Bellissimo post: sono d'accordo che bisogna dare, condividere, cercando di rispondere alle domande che – ad esempio per il mio blog – i lettori fanno privatamente. Non ho mai pensato di chiedere soldi per le consulenze, anche se effettivamente a chi mi chiede privatamente mille domande su come organizzare un viaggio in Oman, potrei chiedere qualcosa, visto che rispondere mi porta via tempo prezioso 🙂

    "Mi piace"

  3. Beh, penso debba rimanere sempre una sorta di limite non tracciato, che non si può oltrepassare, altrimenti si finisce per dare gratis un servizio che altri pagano! Ad esempio, un conto è dare consigli sul viaggio a Oman, un altro è organizzargli il viaggio o cercargli l'albergo. Mica pretenderanno che tu lo faccia gratis, vero??!
    E grazie ancora del commento 🙂

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...