Un giorno intero seduto a leggere

Ritornata a casa dopo 10 giorni di vacanza nella casa al lago della mia famiglia, l’immagine che mi è rimasta più impressa è mio cugino di 20 anni (non è propriamente mio cugino, ma se sto qui a spiegare la parentela che ci lega non la finisco più!), seduto sotto il portico, immobile per ore e ore, a leggere un libro.

Avrei voluto fotografarlo, poi ho pensato che sarebbe stata troppo forte la tentazione di pubblicare la foto sul mio blog e ho preferito evitare… conoscendone la timidezza, non credo proprio gli avrebbe fatto piacere!

Comunque, ero alle sue spalle, semisdraiata sotto il grande noce che esiste da sempre, forse anche da prima che costruissero la nostra casa, e il massimo di movimento che gli ho visto fare è stato piegarsi in avanti per grattarsi la schiena; ad un certo punto ha anche emesso una specie di grugnito in risposta a sua nonna che gli chiedeva qualcosa.

È stato divertente stare a osservarlo mentre sfogliava le pagine, una dopo l’altra, con quella concentrazione assoluta che riesci ad avere solo in vacanza, e solo a 20 anni.

Dico solo a 20 anni perché dopo, anche se sei in vacanza, anche se non hai altro da fare, è molto raro potersi permettere di stare un giorno intero seduto su una panchina a leggere. C’è sempre qualcuno o qualcosa che reclama la tua attenzione, qualcuno che vuole la tua presenza da qualche parte.

Quando poi si iniziano ad avere fidanzati, mariti, figli, nipoti – e tutte le responsabilità collegate al fatto di essere fidanzate, mogli, madri, nonne – è veramente rarissimo conderdersi giornate intere di lettura.

E vi dirò di più. Più cresco e meno ne sento la necessità. In questi giorni di vacanza ho preferito passare il mio tempo camminando, osservando le persone, chiacchierando con i miei nonni, i miei prozii, procugini ecc. piuttosto che chiudermi dentro un libro.

Forse è solo una fase, forse nella vita si cambia e non sempre c’è una ragione, forse non ho tra le mani il libro giusto, ma è da tanto che non mi capita più di leggere in quel modo, così immersa nelle pagine da faticare a uscirne, anche solo per andare in bagno o per mangiare qualcosa.

Fino a poco tempo fa, nelle pagine dei libri cercavo le risposte a miei problemi, provavo sentimenti che non avevo il coraggio di vivere di persona, invidiavo il coraggio dei personaggi che partivano, un giorno senza vento, alla ricerca di avventure, e mi immedesimavo nei vari “Novecento” che trascorrevano tutta la loro esistenza sulla loro piccola nave, senza avere la forza di scendere.

Forse, e dico forse, sono troppo impegnata a vivere per dedicarmi in quel modo a un libro. O forse sto solo cambiando modo di leggere.

La foto di questo post viene da Freeimages.com

3 pensieri riguardo “Un giorno intero seduto a leggere

  1. In effetti crescendo si comincia a perdere la dedizione, la concentrazione e “l'avidità” necessaria a passare intere giornate sui libri perché troppo presi da impegni e da altre forme di intrattenimento… però devo anche dire che, avendo sempre poco tempo a disposizione, ho cominciato ad apprezzare quello che dedico alla lettura più di quanto non facessi quando ne avevo molto di più… ^_^

    "Mi piace"

  2. Ciao Ilario, che bello ritrovarti! E sì, è vero, siamo sempre più distratti da “altro”. Però penso che molto dipenda anche dal libro. Mi spiego. Pubblicano così tanti titoli oggi, così tante novità e Best Sellers, che trovare il libro che veramente poi ci piace, cosi tanto da mettere in stand by tutto il resto, diventa quasi una “caccia al tesoro”… forse oggi si pubblicano troppi libri e, spesso, si procede più per “mode” e per “nomi” che per valore letterario.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...