Questa sera vi lascio una mia poesia

Questa sera vi lascio una mia poesia. L’ho scritta nel 2010, nel momento esatto in cui tutto è cambiato, quello in cui mi sono resa conto di essere andata oltre, oltre tutte le paure che mi avevano bloccato per gran parte della vita.

Forse un giorno riuscirò a scrivere quello che ero e quello che ho vissuto per diventare quella che sono oggi. Per il momento vi lascio con l’Alice del 2010 e con la sua poesia.

 

21 giugno 2010

 

La cornice lignea di una porta
aperta sul vuoto
un salto a volo d’angelo
e siamo dall’altra parte
senza paracadute
nel rischio
di cadere e sfracellarci al suolo
e distruggere tutto
nel rischio
di rimbalzare, salendo
così in alto, da toccare il cielo,
così in basso, da non vedere più il sole
nel rischio
di spostare le montagne
e accettare finalmente
quello che si cela dall’altra parte
nel rischio
di avere una panchina
un albero
una canzone
un divano
che ricordano amore
e un profumo di cui non sai fare a meno
nel rischio
di essere spaventati e felici
e felici e spaventati
e capire che non la vuoi un’altra strada
e che in fondo non servono
fenomenali poteri cosmici.

2 pensieri riguardo “Questa sera vi lascio una mia poesia

  1. Cara Rosetta, in realtà è da tanto che non scrivo più poesie… qualcosa in me è cambiato, a un certo punto, e ho cominciato a scrivere in prosa, poi sono passata al blog. Non saprei, forse è vero che si cambia sempre, nella vita, anche quando si ha l'impressione di rimanere sempre la stessa. Un abbraccio Alice

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...