Polpette di quinoa e verdure

Una ricetta light, super facile e super veloce. Mi riferisco alle mie polpette fatte con la quinoa e le verdure. 

polpette, quinoa, verdure, forno, light,

La quinoa è un ingrediente che ho scoperto da circa un anno e, giuro, non posso più farne a meno!

Si cuoce in un attimo, si presta a tantissime preparazioni differenti, sia dolci sia salate, e ha molto più sapore rispetto al cous cous o al riso.

Senza contare che la cottura in forno rende le polpette di quinoa con verdure croccanti fuori e morbide dentro, dando vita a una ricetta gustosa e salutare.

Ma veniamo alla ricetta…

Gli ingredienti per circa 20 polpette di medie dimensioni:

  • 200 gr di quinoa
  • 400 ml di acqua
  • un pizzico di sale grosso
  • 200 gr di verdure surgelate per minestrone
  • 1 cipolla bianca
  • 2 cucchiai d’olio di oliva
  • 1 bicchiere di acqua calda
  • 1 uovo
  • 2 tazzine di latte (io uso quello senza lattosio)
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • un bel po’ di grana padano grattuggiato
  • 100 gr di formaggio tipo Emmentaler a pezzetti/cubetti (io uso quello senza lattosio)
  • paprica dolce
  • curry

Il procedimento

Prima di tutto sciacquate i 200 gr di quinoa sotto l’acqua fredda (io uso un colino a maglie strette) e metteteli in un pentolino con 400 ml di acqua. 

Mettete sul fuoco e, appena l’acqua arriva a ebollizione, abbassate la fiamma e fate cuocere per 15 minuti. Trascorso questo tempo, mettete un pizzico di sale grosso, mescolate e spegnete il fornello. Coprite la quinoa e lasciatela a riposo per almeno 5 minuti.

Nel frattempo, tagliate la cipolla grossolanamente e mettetela in una padella antiaderente con i 2 cucchiai d’olio. Fate andare a fiamma viva per circa 30 secondi e aggiungete le verdure surgelate.

Aggiungete un bicchiere d’acqua calda e abbassate un po’ il fuoco. Coprite con un coperchio e cuocete per circa 15 minuti, o almeno fino a che le verdure non saranno morbide.

Mentre le verdure cuociono, mettete l’uovo in una ciotola di vetro abbastanza capiente e sbattetelo con un po’ di sale. Aggiungete il grana gratuggiato (non l’ho mai pesato, ma ne uso un bel pezzetto… a me piace moltissimo!) e mettete da parte.

Quando le verdure saranno cotte, trasferitele insieme alla quinoa in un piatto nuovo, affiché si intiepidiscano; non è necessario che diventino freddi, ma è sempre meglio evitare di unire un ingrediente caldo bollente alle uova…

Due consigli pratici

  1. Iniziate sempre le ricette preparando gli ingedienti caldi che devono raffreddare, così quando andrete a unire il tutto, non dovrete aspettare troppo. 🙂
  2. Per far rappreddare la quinoa e le verdure più velocemente, ogni tanto mescolateli in modo che la parte sotto, più calda, passi sopra e si raffreddi a contatto con l’aria.

Quando verdure e quinoa si saranno intiepidite, metteteli nella ciotola insieme al resto e unite: curry, paprica dolce, la 2 tazzine di latte e il formaggio a cubetti (100 gr). Mescolate bene il tutto con un cucchiaio e, da ultimo, aggiungete i 3 cucchiai di pangrattato.

Ora, il momento più divertente: mescolare tutto con le mani! Quando sarà tutto bene amalgamato, è ora di fare le polpette (sempre, rigorosamente, con le mani, altrimenti che gusto c’è?!?).

La giusta consistenza all’impasto

Prima di iniziare a fare le polpette, se sentite che:

  • l’impasto è troppo secco – come se si sfarinasse tra le dita e non stesse bene insieme – allora dovete aggiungere un po’ di latte e rimpastate per bene.
  • l’impasto è troppo molliccio – aggiungete un po’ di grana e un po’ di pangrattato e rimpastate.

A questo punto, accendete il forno, ventilato, a 200°, fate delle polpette di medie dimensioni e disponetele nella teglia.

polpette, quinoa, verdure,

Appena il forno è caldo, mettete dentro le polpette e abbassate a 180°. Dopo circa 15 minuti, vedrete che iniziano a dorarsi, diventando un po’ scurette sulla superficie.

Ora, io a questo punto devo prenderle fuori, girare la teglia e rimetterle dentro altri 5 minuti perché ho il forno che scalda più davanti che dietro (ci vuol pazienza!); è probabile che a voi basti cuocerle per 20 minuti senza dover fare questa operazione…

Comunque, resta valido il fatto che ogni forno è un mondo a parte, quindi ogni tanto controllatele… giusto per evitare che si secchino troppo.

Nota finale sulle spezie e sul sale

Il curry. A noi piace molto, quindi ne metto una bella spruzzata, ma se non vi piace, vi consiglio di non metterlo, perché come sapore si sente molto. 

La paprica dolce, invece, non è che abbia un sapore particolare; più che altro dà più colore alle polpette.

Il sale. In generale, ne uso sempre pochissimo. Spesso poi non lo uso affatto. Se siete abituati diversamente, potete salate anche le verdure.

 

Salva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...