Tipi da treno: i nullafacenti

I nullafacenti, sul treno, si riconoscono subito: stanno con le mani in mano, ogni tanto guardano fuori dal finestrino, lanciano sguardi fugaci al computer o allo SmartPhone dell’iper-tecnologico seduto accanto, oppure cercano di indovinare il titolo del libro che il lettore immersivo seduto di fronte sta divorando con tanta passione.

Raramente parlano, di solito stanno seduti in silenzio, cambiano posizione per stare più comodi e, se la lunghezza del viaggio lo consente, talvolta si appisolano per un tratto più o meno breve, cullati dal monotono procedere del treno.

Che cosa fanno? Niente. Stanno lì e, più che altro, pensano: forse cercano soluzioni a un problema di lavoro, forse rievocano una domenica, di tanti anni addietro, quando si erano ripromessi di baciare la ragazza (o il ragazzo) di cui erano innamorati e poi non l’hanno fatto. E ora si chiedono come sarebbe la loro vita se…

Forse pensano ai figli, al marito, alla moglie, alla madre, alla suocera che si trasferirà a vivere con loro e non sanno proprio come gestiranno la situazione. Forse guardano solo fuori dal finestrino e pensano che la vita scorre così veloce, dannazione! E chissà dove saremo domani (se ci saremo domani).

A volte, invece, non guardano fuori dal finestrino, ma osservano il proprio riflesso e pensano che, forse, quella mattina sarebbe stato meglio lavarsi i capelli, oppure truccarsi un po’, anche solo gli occhi, per non sembrare sempre così stanchi, per non mostrare tutti i segni del tempo, ma solo alcuni.

E ogni volta che io stessa mi ritrovo nullafacente, sul treno, penso che la nostra mente, lasciata libera di spaziare nei ricordi, nelle idee, nei pensieri, nell’immaginazione, può rivelarsi una compagna di viaggio straordinaria ed è un peccato metterla sempre a tacere con qualche “strumento di distrazione di massa“. 

Foto di ThePixelman da Pixabay

3 pensieri riguardo “Tipi da treno: i nullafacenti

  1. Ii sono una viaggiatrice nullafacente. Mi diverte osservare le persone vicino a me, tagliargli una storia addosso. A volte spiarli mentre sono presi completamente dai loro smartphone tanto da dimenticarsi di scendere alla loro fermata.

    Piace a 1 persona

    1. Anch’io sono una nullafacente. 🙂 E anche a me piace osservare le persone… sono estremamente interessanti e sempre fonte di ispirazione. Tra l’altro, mi hai fatto venire in mente un’altra categoria per i miei “tipi da treno”… 🙂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...