L’ansia impaziente dell’attesa

Durante la presentazione del romanzo di Michela Marzano, L’amore che mi resta, mi è rimasto impresso, come se si fosse impigliato nei recessi della mia memoria, il comportamento di una giornalista.

Stava aspettando che l’autrice arrivasse, così da poterla intervistare prima che la presentazione iniziasse, e il suo corpo tradiva l’ansia impaziente dell’attesa che, anch’io, ho provato in molteplici occasioni. 

A intervalli regolari si staccava dal muro al quale era appoggiata, faceva qualche passo in avanti, indietro, di lato, si allungava per vedere oltre le teste degli astanti, si mordeva il labbro, torturava qualche pellicina dura attorno alle dita delle mani e si riappoggiava al muro.

È stato come vedermi in uno specchio. Ogni volta che mi sono trovata nella sua situazione, mi sono scoperta incapace di stare ferma, in ansia per il poco tempo a disposizione, appena sufficiente per fare un “lavoro fatto come si deve”, impaziente di finire, così da potermi rilassare e passare ad altro.

Avrei voluto avvicinarmi e dirle: “Ti capisco, non ti conosco, ma ti capisco, amica di lavoro”, però non l’ho fatto. Penso sempre di dire o di fare qualcosa che poi non ho il coraggio di dire o di fare. E forse mi perdo qualcosa. Non saprei. 

Ad ogni modo, sono rimasta seduta al mio posto, godendomi il mio status di “spettatore e basta”, e l’ho osservata scattare pronta in piedi, afferrare la piccola telecamera, fare il servizio per cui sarebbe stata pagata e uscire veloce, verso qualcos’altro che non mi è stato dato di conoscere.

PS:

Dopo la presentazione del libro, ho scritto un articolo/recensione che, se vi interessa, potete leggere su: Michela Marzano e l’elaborazione del lutto: un romanzo da leggere

Foto di PublicDomainArchive da Pixabay

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...