In pausa da me stessa

Ogni tanto ho bisogno di prendermi una pausa da me stessa. Ho bisogno di non pensare, di comunicare il meno possibile, di isolarmi in un mondo dove il mio “io” non c’è.

Se potessi, mi appenderei un cartello al collo con scritto: “Chiuso per ferie dal… al…”.

Il modo migliore che, negli anni, ho trovato per “mettermi in pausa” è isolarmi nelle serie TV (meglio se commedie romantiche americane).

Ne scelgo una e, per un paio di giorni, faccio quasi solo due cose: cucinare e guardare una puntata dietro l’altra.

Le mani cucinano, la mente segue e non segue le vicende finte di personaggi finti, smetto di pensare, smetto di preoccuparmi; in pratica, mi anestetizzo.

Al massimo può tornarmi in mente qualche ricordo personale, qualche persona che non vedo da tempo, ma resta tutto in un angolo della mente, sedato dal video.

E sono cosciente che è un comportamento immaturo (ogni volta, nella testa, sento la voce di mio padre che mi rimprovera perché “perdo il mio tempo dietro a quelle stupidaggini”), ma è più forte di me: a volte ne ho proprio bisogno.

Dopo qualche giorno di “nulla”, infatti, riemergo rinnovata. Torno a scrivere, a leggere, a studiare, a lavorare con il doppio dell’energia e dell’entusiasmo di prima.

Forse sono come una pila ricaricabile, e forse dovrei imparare a dosarmi meglio e ad evitare di arrivare completamente scarica… 😉

PS: su questo argomento avevo scritto anche: Questa Alice-video-attratta mi fa decisamente schifo

E voi?

Vi succede mai? O sono l’unica?

Foto di Ryan McGuire da Pixabay

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...