La lunga strada per essere se stessi

In questi giorni, rimettendo ordine tra i miei quaderni per gli appunti, ho ritrovato la malacopia di una lettera che scrissi il 26 settembre 2003.

L’avevo scritta su un foglio protocollo a quadretti e, verso la fine della prima pagina, ho trovato questo:

«Non avevo ancora imparato a parlare e già lo sapevo. Io volevo fare la scrittrice. Romanzi, poesie, racconti. Se mi avessero chiesto come mi vedevo tra vent’anni, io avrei risposto: “Io mi vedo scrivere”.»

Poi continuavo: «Però non è facile. I sogni sono facili, la realtà no. E la realtà è che le mie poesie non hanno mai vinto un concorso, che i miei racconti non vanno oltre i primi due capitoli e che le mie favole piacciono solo a mio fratello.»

È stato a dir poco sorprendente ritrovare me stessa in questa lettera. Sono passati quasi vent’anni dal 2003 e io sono qui, a fare quello che mi immaginavo di fare, sono qui a scrivere. 

Non intendo il blog. Dico a scrivere proprio. Poesie, racconti, romanzi. E mi rendo conto che tutti questi anni sono serviti a superare la differenza che vedevo tra sogno e realtà. 

Oggi non vivo più pensando al passato – ai concorsi che non ho vinto, ai libri che non ho finito, alle storie che ho lasciato a metà – e nemmeno vivo preoccupandomi di quello che sarò domani o tra vent’anni.

Quello che ero non esiste. Non esiste nemmeno quello che sarò. Esiste solo quello che sono nel qui e ora, momento per momento. 

E il qui e ora è pieno di parole, è pieno di immagini, di storie, di vite che i miei personaggi stanno vivendo. È pieno dell’emozione e del batticuore di quando ti accorgi che stai facendo quello che ti piace fare, senza se e senza ma.

È stato un viaggio lungo, molto lungo. Sono passata attraverso la psicoterapia, dieci anni di lavoro come redattore, un master in marketing operativo (che sembra non c’entri niente, ma c’entra tutto), un corso di scrittura (che pensavo mi avesse insegnato poco, ma non potevo sbagliarmi di più) e un percorso di Mindfulness Psicosomatica (che mi ha permesso di mettere insieme tutti i puntini, come nelle parole crociate).

Ora sono qui, nel pieno di questo percorso, con la consapevolezza di essere a un punto di svolta. Avete presente? Sono a un bivio e sono assolutamente certa di aver preso la direzione giusta. La direzione per essere, qui e ora, una persona che scrive.

E voi?

A che punto siete del vostro percorso per essere quello che volete essere?

 

 

 

12 pensieri riguardo “La lunga strada per essere se stessi

  1. Mi è capitato spesso di sentire questo concetto: le persone o sono troppo attaccata al passato (e io sono fra di loro) o sono troppo proiettate nel futuro rischiando di vivere appieno l’esperienze che stanno vivendo nel presente.

    "Mi piace"

    1. Ho passato un sacco di tempo altalenando tra rimorso-tristezza-rimpianto per un passato che non potevo cambiare e ansia-panico-frustrazione per un futuro che non potevo controllare. Poi ho interiorizzato che il passato e il futuro non esistono: sono nostre proiezioni. L’unica cosa certa è il presente, il qui e ora, con tutto quello che può esserci dentro, bello o brutto non importa, fa tutto parte di me. Sono quella che sono, momento per momento, attimo per attimo.

      Piace a 1 persona

  2. Ho sempre “rimandato” il mio futuro ideale, pensando di avere poi il tempo di cambiare strada. Questo momento forzato di riflessione mi ha fatto capire più che mai che abbiamo davvero solo il presente. Anche se a fatica, ci sto provando. Sto cercando di prendere la direzione giusta. 🙂

    Piace a 1 persona

    1. In questo periodo di malattia globale sentiamo, in modo più vivido che mai, che un domani potrebbe non esserci, e anche questo aiuta a radicarsi nel presente e a chiedersi: “Sono quello che voglio essere?” e “Cosa posso fare, ora, per diventarlo?”. O almeno, io lo sto vivendo così…

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...