Dopo l’ennesimo sogno angosciante

Ogni singola notte, da almeno due settimane, la mia mente produce sogni terribili che potrei ricondurre a due tipologie diverse: i sogni angoscianti, in tema contagio, e i sogni raccapriccianti, pieni di morti.

Nei sogni angoscianti, mi trovo in un luogo banale – tipo alle Poste, al bar, in un ufficio oppure anche per la strada – ed è pieno di persone. Stanno tutti ammassati, senza mascherina, senza guanti. Nella folla mi metto a urlare: «Mantenete le distanze! Non capite che qui rischiamo di fare una strage?». 

I sogni raccapriccianti sono molto peggio. Sogno banchetti a base di carne umana, stanze imbrattate di sangue e di interiora, pezzi di corpi… e mi fermo perché solo a pensarci mi si rovescia la stomaco per lo schifo.  

Anche in passato ho fatto sogni apocalittici – terremoti, tsunami, terre devastate dal fuoco – ma erano distanti, come se fossero film, capite? Non mi sentivo coinvolta in prima persona.

E comunque non ho mai sognato in vita mia scene splatter! È un genere che proprio non mi piace… ho letto un solo libro, anni fa, per un esame all’Università: Gioventù Cannibale, che non mi sento di consigliare (a meno che a qualcuno non piaccia questo genere).

Per provare a vedere se riesco a interrompere questa estenuante infilata di sogni terribili, ho deciso di dare ascolto al consiglio di Andrea. Mi ha detto: «Perché non provi a scriverli? Magari ti aiuta a elaborare l’angoscia e l’ansia che evidentemente provi?»

Ma… tranquilli, non li pubblico sul blog. Farò un quaderno dei sogni e vediamo se mi aiuta. 😉

E voi?

State facendo sogni strani, lugubri, raccapriccianti? O sono l’unica?

Foto di Pete Linforth da Pixabay

2 pensieri riguardo “Dopo l’ennesimo sogno angosciante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...