Le mie manie (parte prima): le tazze

Come sono certa molti altri tra di voi avranno, ho alcune splendide manie che rendono… originale e stravagante la convivenza quotidiana tra Andrea e me.

La prima mania degna di nota riguarda le tazze. Io sono una consumatrice compulsiva di tisane e the senza teina (tenia e caffeina mi danno tachicardia, quindi li ho eliminati).

Bevo the e tisane calde tutto l’anno (estate compresa) e lungo tutto l’arco della giornata, quindi ho una collezione di tazze non indifferente perché, quando amici e famigliari non sanno cosa regalarmi, mi regalano una tazza e mi fanno contenta.

Possiedo tazze di ogni forma, dimensione e colore, regalate, comprate durante i viaggi, ereditate da mia mamma che, sin da quando sono andata a vivere da sola, ne ha approfittato per liberare un po’ di spazio in cucina.

Se già collezionare tazze non fosse una mania, la stranezza è che non tutte le tazze sono “adatte” ai vari momenti della giornata.

Mi spiego.

Alcune tazze, per me, sono adatte alla colazione. Alcune sono perfette per il pomeriggio. Altre ancora le uso solo di sera, per la tisana prima di dormire. Non mi sognerei mai di usare una tazza da colazione per la sera o per la merenda del pomeriggio.

E non solo. Solo per farvi un esempio: tra le tazze del mattino, c’è quella che uso quando mi sveglio triste. Quella adatta quando sono felice. Quella che che tengo in città e uso quando sento nostalgia della casa di campagna…

Il risultato? Quando Andrea mi prepara la tisana (sì, ho un fidanzato d’oro), non mi chiede quale tisana voglio (che tanto più o meno una vale l’altra), ma apre il mobile delle tazze, poi mi guarda e dice: «Che tazza vuoi?» perché tanto sa che, vivessimo insieme 100 anni, non saprebbe mai indovinare quale tazza sarà la “giusta tazza”.

PS: la parte seconda delle mie manie sarà dedicata alle mollette per stendere. E ho detto tutto. 😉

PS 2: nella foto c’è solo una parte di tutte le tazze che possediamo. Alcune erano in lavastoviglie, una la stavo usando e altrettante sono nella casa in campagna…

E voi?

Io mi sono messa abbastanza in ridicolo, adesso tocca a voi: quali manie avete?

13 pensieri riguardo “Le mie manie (parte prima): le tazze

    1. Io bevo tisana alla frutta a colazione, tè deteinato dopo pranzo, altra tisana alla frutta intorno alle 17 (per merenda), tisana rilassante o simile dopo cena. Una persona normale potrebbe usare anche la stessa tazza tutto il giorno… io no. 😉

      "Mi piace"

  1. Beh io posseggo taaaante tazze, per ogni bevanda: secondo quello che bevo, orario e…..umore devo avere la “tazza”. Con il suo piattino.
    Invece parlerei delle”mollette per stendere”……..

    Piace a 1 persona

  2. Ho anch’io alcune tazze, ovviamente legate a vacanze o eventi particolari.
    Ne ho anch’io che mi ricordano concerti, una bella presa a Disney Paris, in totale credo di non averne molte, circa una dozzina, ma tutte per me molto speciali.

    "Mi piace"

    1. Ogni tazza è speciale perché racchiude un ricordo, spesso ormai condiviso con Andrea, visto che abbiamo dieci anni di vita, di viaggi e di vacanze in comune. E, ormai, ogni volta che andiamo in un posto (fosse anche solo un museo), torniamo a casa con una tazza. Come i miei genitori, tornano a casa con una calamita. 🙂

      Piace a 1 persona

      1. Io a mio figlio, sin da piccolo, ho sempre regalato un magnete di ogni località visitata. Ora ne ha decine e decine (lui ha 19 anni) e non sa più dove metterli.
        🙂

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...