Sotto i migliori auspici

Il mio anno 2022 sembra essere iniziato sotto i migliori auspici.

Il primo gennaio ho inviato a Francesca Sanzo, con largo anticipo rispetto a quanto avevamo preventivato, la prima parte del mio romanzo autobiografico ampliata, riveduta e corretta.

Nell’attesa di sapere quali danni ho combinato, vado avanti a lavorare sulla seconda parte, sfruttando uno straordinario periodo di creatività che sembra intenzionato a non esaurirsi.

Il due gennaio ho trovato una patata a forma di cuore. Non del cuore umano, ovviamente, ma del cuore stilizzato che impariamo a disegnare sin da bambini.

Il tre gennaio ho ripreso a lavorare dopo quindici giorni di ferie e, almeno per ora, non ho ancora provato il desiderio di strangolare qualcuno, quindi fin qui tutto bene.

Ieri, cinque gennaio, sono andata in palestra e mi sono resa conto che è già un anno e mezzo che sto andando avanti con il mio programma di rafforzamento muscolare: un giorno in palestra e uno a camminare.

Pensavo di stancarmi, di perdere interesse e invece…

Sarà che mi sono abituata a stare bene, a non avere più dolori alla schiena, alle gambe, ai piedi. Sarà che mi piace sentirmi forte ed energica. Non mi va proprio di tornare “quella di prima”.

E oggi, sei gennaio, giorno di festa, giorno di passeggiata perché in palestra ci sono andata ieri, ci siamo svegliati così:

Non so voi, ma io amo alla follia la neve. 😍

E voi?

Come vi sentite in questo 2022 appena iniziato?

7 pensieri riguardo “Sotto i migliori auspici

    1. Dalla tua domanda, mi sa che il tuo 2022 non è iniziato proprio benissimo… Porta pazienza. Ho avuto un 2020 e un 2021 così pieno di sfighe che mi sembra quasi un miracolo che quest’anno sia iniziato così bene.
      Come andrà avanti, non so. Mi godo questo momento di tranquilla felicità. 😉

      PS: non è descrivibile la mia gioia nel sapere che una del “calibro” di Francesca ha scelto di seguirmi in questo… viaggio di scrittura. 🙂

      Piace a 1 persona

      1. Sì, certo, è il loro lavoro… ☺️
        Correggono, danno consigli su come procedere con la narrazione e sullo sviluppo della storia. Analizzano anche determinati passaggi, che non siano troppo “scottanti”. Danno anche supporto per proporre il libro (tipo nello scrivere una presentazione e una sinossi).

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...