Casa editrice trovata!

È ufficiale!

Io ho firmato, loro hanno firmato. Se tutto va per il verso giusto (mi aspetto sempre che succeda qualcosa perché è tutto troppo bello per essere vero), il mio libro sarà pubblicato in marzo 2023.

E ora finalmente posso raccontarvi come ho trovato questa casa editrice. 🙂

Come nelle migliori storie, dobbiamo andare indietro nel tempo e più precisamente al 15 aprile 2022. Quel giorno, una ragazza che segue il mio blog (o meglio, io seguo il suo e lei segue il mio), mi scrive una email con oggetto: “Case Editrici”.

In quel periodo avevo scritto sul mio blog che ero alla fine del romanzo e che stavo iniziando a cercare un editore che fosse interessato al mio “sproloquio”. 😉

In quella email, la mia amica blogger mi scrisse che conosceva un ragazzo che svolgeva il ruolo di editor per alcune case editrici e che, una in particolare, poteva essere interessata a pubblicare sia l’opera di un’esordiente (che sarei poi io) sia il genere (autobiografico).

Fin qui nulla di così strano. Per esperienza personale, il blog ha fatto miracoli anche più incredibili di aiutarmi a trovare l’editore per il mio libro.

La cosa sorprendente è che la ragazza in questione è un’italiana che vive all’estero e ha ripreso contatti con questo amico editor, che vive e lavora in Italia, solo in tempi recenti: si conoscevano sin da giovani e si sono ritrovati grazie al favoloso universo del World Wide Web.

Ora, se non era destino questo non so come altro chiamarlo.

Ad ogni modo, dopo quella email, le ho mandato la sinossi. Lei l’ha condivisa con il suo amico, che l’ha mandata all’editore, che mi ha chiesto più materiale e, passo dopo passo, siamo arrivati alla firma del contratto.

L’editore si è dimostrato molto disponibile – abbiamo personalizzato il contratto nei minimi dettagli, venendoci incontro a vicenda – e sono convinta di aver preso la decisione giusta per me e per il mio primo libro.

Cosa succederà da qui in avanti non lo so. Intanto mi godo la soddisfazione di aver firmato il mio primo contratto editoriale. 🙂

E visto che so che ve lo state chiedendo, le risposte sono:

  • no, non mi chiedono soldi per stampare il libro
  • , guadagnerò una percentuale (minima eh, ma meglio di nulla) sulle copie vendute
  • , hanno un ufficio stampa che si occupa della promozione dei loro libri
  • no, non sono un grande gruppo, ma nel loro piccolo si difendono bene 😉

Insomma: sono ufficialmente entrata in modalità SpigaSuperSoddisfatta.

Come si chiama la casa editrice?

Questo lo svelo a settembre, quando inizieremo la promozione alle librerie e avrò la copertina del mio primo libro. 🙂

Emozionata? Io? Ma cosa dite mai!

Foto di StartupStockPhotos da Pixabay

17 pensieri riguardo “Casa editrice trovata!

  1. Sono contento per te.
    Poi inizierà il tuo tour di presentazione, vedrai che emozioni!
    Non capisco una cosa: perché iniziare le promozioni a settembre, se la pubblicazione arriverà nel 2023 inoltrato?
    In un mondo come quello attuale, con tutto che corre così in fretta, troppi mesi tra promozione/uscita non la vedo bene. La gente potrebbe dimenticarsi, le librerie avranno nuovi titoli da promuovere, etc.

    "Mi piace"

    1. A settembre devo inviare una serie di materiali, che loro usano per la creazione della copertina e della descrizione da inviare alle librerie per i pre-ordini. Va fatto con diversi mesi di anticipo… Pensa che, se volevo pubblicare a Natale, avremmo dovuto iniziare questo lavoro all’inizio di giugno…
      PS: non vedo l’ora di portare in giro il mio libro. Il mio primo libro. Mamma che emozione! 🙂

      Piace a 1 persona

      1. Dipende poi il raggio di azione per le tue presentazioni. Locale, provinciale, regionale… Potrebbe essere impegnativo, anche se bello.
        Copertina: è importantissima!!!! Quanti libri vengono scelti o scartati per una copertina (a meno di essere già famosi). Non deve in alcun modo sembrare fatta in casa, ed anche la scelta del font deve essere opportuna, non banale. Ho amici che hanno pubblicato libri, pur senza ambizioni, scegliendo copertine palesemente amatoriali. Grave errore.
        Fammi sapere. Ciao

        "Mi piace"

      2. Ho un lavoro, una casa, una famiglia, la palestra, la dieta da seguire… non ho esattamente l’intenzione di girare per tutta l’Italia sacrificando tutto il resto. Il libro è importante, ma la vita è più importante. 🙂
        Per la copertina, hai ragione da vendere! Ho scartato tanti libri “al primo sguardo”, solo per colpa della copertina. La casa editrice in questione ha delle belle copertine sul sito, quindi speriamo…

        Piace a 1 persona

      3. Se per caso conosci di persona qualche bravo fotografo/a, o qualcuno che faccia grafica.
        Io ho una collega, per dire, che è bravissima, e che cura l’intera veste grafica della Azienda, dal web, alla pubblicità, alle centinaia di iniziative territoriali che ci coinvolgono.

        "Mi piace"

      4. Conosco una brava fotografa e un’ottima grafica (ho lavorato in una casa editrice, di grafici ne sono passati tanti, ma lei è rimasta la mia preferita in assoluto). Prima però di coinvolgere chiunque, sentirò cosa vuole fare la casa editrice, visto che ancora non siamo scesi così nel dettaglio.
        Detto questo, se dovessi avere bisogno, ti disturberò di certo… 😉

        Piace a 1 persona

    1. Non smetterò mai di ringraziare il favoloso mondo dei nostri rispettivi blog per averci fatte conoscere. E questo a prescindere dal libro e dalla sua pubblicazione. Sei una persona speciale. ❤️

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...