Recuperare centimetri

Mi sento dire sempre più spesso: «Alice, ma sei cresciuta ancora? Sembri più alta!».

Ora. Io sono sempre stata alta. Nelle foto di classe, già alle elementari svettavo su tutti gli altri e infatti sono sempre nella fila dietro. Dietro a tutti. 😉

Da una certa età in poi, ho smesso di crescere. Come tutti, d’altronde. Si raggiunge una certa altezza e ci si ferma. Per quanto uno possa sperare di crescere ancora, oltre una certa altezza non si va.

Io mi sono fermata a 175 cm di altezza. Una bella altezza ereditata da mio padre, che è alto e secco come un giunco di fiume.

Da un certo momento in avanti, però, ho iniziato a soffrire di colite nervosa a causa di ansie più grandi di me che non sapevo come gestire e delle quali mi vergognavo profondamente.

Mi ero talmente abituata a stare male, che avevo cominciato a camminare leggermente ingobbita e chiusa su me stessa; era come se volessi proteggere la pancia, che soffriva spesso e non volentieri.

Tanti piccoli passi dopo (la psicoterapia, la meditazione mindfulness, il cancro), sono arrivata ad accettarmi per quella che sono e ora vivo molto meglio insieme alla mia ansia.

Il risultato? La mia pancia sta molto meglio, ho smesso di camminare come se mi portassi il peso del mondo sulle spalle e ho recuperato qualche centimetro.

In più a questo, ho sofferto anche di mal di schiena, che di certo non mi aiutava a tenere una postura corretta! Avevo sempre male a livello lombare e ho impiegato ANNI a scoprire la causa.

Dopo tantissimi esami e terapie inutili, sono finita da una fisiatra che ha individuato la causa scatenante: ho una gamba più lunga dell’altra, il bacino è fuori asse e da lì si sviluppano una serie di problemi correlati.

Ho fatto prima terapie disinfiammanti, poi riabilitative e ora i pesi in palestra. Mai più avuto problemi alla schiena, o alle anche o alle ginocchia, visto che era tutto collegato.

Da quando non ho più dolori e frequento la palestra con costanza, mi rendo conto di aver cambiato postura: sto dritta con le spalle, cammino più eretta. E, anche qui, ho recuperato centimetri.

Quindi sì, forse è vero che sono più alta. Di una cosa sono certa: mi sento diventata più alta. 😉

E voi?

Vi sentite più alti o più bassi? O andate a periodi?

Foto in apertura di Clker-Free-Vector-Images da Pixabay

Pubblicità

27 pensieri riguardo “Recuperare centimetri

  1. Io sempre stato fra i più bassi, in qualsiasi gruppo o compagnia (1,65). Anche mia moglie è più alta di me, ma la cosa non mi ha mai influenzato più di tanto. Mi fa più impressione pensare che mio figlio, sia quasi 1,85 ma evidentemente quelli sono i geni materni!

    "Mi piace"

    1. Nella mia famiglia, i geni dell’altezza vengono di sicuro dal lato paterno. Mia nonna paterna, anche da molto anziana e ingobbita dall’età, era comunque molto alta. Dal lato materno sono tutti mediamente bassi tranne mio zio (fratello di mia madre) che credo sfiori 1,95… e svetta su tutti, ma proprio tutti. Mio fratello voleva superarlo, ma si è fermato poco prima. 😉

      Piace a 1 persona

    1. “È la loro memoria a rimpicciolirmi”. Geniale! 🤣🤣
      Comunque, stavo pensando che superare i due metri di altezza non deve rendere la vita facile… Lo standard è tarato su altezze molto inferiori. Penso anche solo a una cosa banale come il letto, sarà da fare su misura. 🤔

      Piace a 1 persona

      1. Esatto, ogni volta che dormo in un albergo non ti dico il disagio, per non parlare di tutte le capocciate che mi sono preso sui mezzi pubblici.
        Ma il vero dramma sono le scarpe, i negozi più diffusi il 48-49 non lo tengono nemmeno per sfizio… 😦

        "Mi piace"

      2. Non avevo pensato ai mezzi pubblici! Sbatto la testa io quando mi alzo senza pensare che c’è il corrimano per appendersi, figurati tu!
        Non siamo un mondo adeguato a chi è fuori dagli standard… Se penso a tutte le soglie che fanno da barriera a chi è in carrozzella o ha problemi di deambulazione… Ma questo è tutto un altro discorso.

        Piace a 1 persona

      1. 🤣 🤣 🤣
        Tra l’altro, mi fai ricordare che, tanti anni fa, scattammo delle foto per creare un calendario (era un regalo per una mia amica che era andata a completare gli studi in Irlanda). In una delle foto, le donne si vestirono da uomini e gli uomini da donne, con tanto di trucco e parrucche. Un mio compagno era davvero molto credibile vestito da donna. 😉

        Piace a 1 persona

    1. L’altezza è stata un mio cruccio. Mi chiamavano “Gambalunga” perché ero troppo secca e troppo alta. Era tutta invidia… altroché! 😉
      Fai benissimo a non curartene. L’altezza non ci rende quello che siamo, anche se in alcuni casi può condizionarci…

      Piace a 1 persona

    1. Da quando ho il Kindle, in parte ho risolto e la borsa con i libri è diventata un po’ più leggera, anche se ancora prendo in prestito e compro libri e libroni spacca-braccia e spacca-schiena. 😉
      Quando sono al computer, anch’io devo impormi di farci caso: raddrizzare spalle e schiena, scavallare la gambe (postura terribile per le anche e per la schiena). Pessime abitudini dure a scomparire… 🙄

      Piace a 1 persona

      1. Il bello di non essere anonima è che un giorno, quando sarò una scrittrice pluripremiata e pubblicata in 82 paesi, mi riconosceranno per strada e mi chiederanno l’autografo. Seeeeeee. Aspetta e spera. 🤣🤣

        "Mi piace"

    1. Forse a educazione fisica no (tra l’altro, detestavo le ore di ginnastica…), ma avremmo avuto in comune la passione per la lettura e la scrittura e questo ci avrebbe di sicuro avvicinate. 🙂

      "Mi piace"

  2. Io sono nata paperina che cosa ci vuoi far? Mio fratello è alto più di un metro e ottanta. Però va bene, non mi lamento. Nel 2005 ero veramente in forma, avevo un bel fisicaccio e mi sentivo più alta. Mi sono sentita più alta anche quando la mia autostima è cresciuta. Non sono poi così bassa, mi accontento. Mio nonno materno era altissimo.
    Mi ha fatto troppo ridere la definizione che hai dato di tuo padre. Ad ogni modo, sono contenta di me e del mio modo di essere. Sempre molto belli i tuoi post! Un abbraccio ♥️

    "Mi piace"

    1. “Lo sai che i papaveri son alti alti alti”… cosa mi hai fatto ricordare! 🤣🤣 La cantavamo sempre, da bambine, io e una mia vicina di casa. Andavamo nel parco dove crescevano fiori di campo, prendevamo i fiori di papaveri ancora chiusi e cercavamo di indovinare se erano rossi o rosa. Bei momenti. ♥️♥️
      PS: grazie per il complimento ai miei post. ♥️♥️

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...