Una lezione di vita da mia nonna

rattoppare-la-vita

Lunedì scorso ero a casa dei miei nonni materni. Ultimamente vado a trovarli spesso, un po’ perché cominciano ad avere una certa età (e il mestiere che faccio mi ricorda ogni giorno che non siamo eterni), un po’ perché sto portando avanti un progetto e, anche se loro non lo sanno, mi stanno fornendo un sacco di materiale. 😉 Continua a leggere “Una lezione di vita da mia nonna”

Annunci

Ricordi di un nonno che non c’è più

mio-nonno

Scrivendo il post I motivi per cui ho iniziato a scrivere, per una nemmeno troppo strana associazione di idee, mi è tornato in mente mio nonno paterno, che è morto nel 1993. Continua a leggere “Ricordi di un nonno che non c’è più”

Ricordi di un’infanzia senza SmartPhone

infanzia-tecnologia

Durante l’estate, ai Giardini Margherita, mi sono fermata vicina all’area giochi (quella vicina all’entrata di Porta Santo Stefano con scivoli, altalene e quant’altro) perché c’era una bambina sull’altalena che continuava a urlare: “Mamma, guardami, guarda come vado in alto”. Continua a leggere “Ricordi di un’infanzia senza SmartPhone”

Pensieri sull’amore paterno al concerto di Tiziano Ferro

padre-figlia

Al concerto di Tiziano Ferro mi sono ritrovata per caso seduta accanto a un padre che aveva evidentemente accompagnato la figlia… e mi sono sorpresa a pensare al padre della mia amica Lisa che, nel 1995, l’aveva accompagnata al concerto dei Take That.

Entrambi questi padri mi hanno fatto pensare ai milioni di piccoli gesti d’amore che, nel corso della vita, riceviamo dai nostri genitori e ai quali, spesso, non prestiamo attenzione. 

Continua a leggere “Pensieri sull’amore paterno al concerto di Tiziano Ferro”

A mio suocero, che mio suocero non era

A fine settembre è morto mio suocero. Che poi non era ufficialmente mio suocero, visto che Andrea e io non siamo sposati, ma insomma, era per farvi capire.

Era un uomo testardo, caparbio, volitivo, di quegli uomini che non si lasciano guidare dagli altri, che hanno sempre e comunque il controllo della situazione, anche se sono malati, anche se non stanno in piedi per il dolore. Continua a leggere “A mio suocero, che mio suocero non era”