Un mese a basso contenuto di internet

Il mese di agosto, tra una settimana alla casa al lago, una settimana in montagna (in un appartamento dove il wifi era schermato e non prendeva) e il resto del tempo diviso tra lavatrici, spesa, cucina, ferro da stiro, organizzazione dei vari viaggi, lettura… insomma, è stato un mese a basso contenuto di internet. Continua a leggere “Un mese a basso contenuto di internet”

Annunci

Ora scrivo anche mentre fotografo. Sto messa bene!

Pur di fare questa foto, scattata in uno dei molteplici paesini medioevali che io e Andrea abbiamo visitato in Umbria quest’estate, mi sono praticamente sdraiata per terra.

In particolare, ero inginocchiata a terra, sui lastroni di pietra della strada, e mi sono inclinata all’indietro più che ho potuto per riuscire a prendere ogni singolo arco, dal più basso al più alto. Continua a leggere “Ora scrivo anche mentre fotografo. Sto messa bene!”

Quando il lavoro diventa divertente

Premetto che le foto di questo post non sono opera mia, ma di due mie colleghe: una ha il padre fotografo, l’altra una particolare passione per la storia dell’arte, tutt’e due un’insolita propensione all’ironia e al gioco che, spesso e volentieri, invidio loro.

Queste foto sono il risultato di un venerdì pomeriggio di pausa, uno di quei rari momenti in cui il lavoro (miracolosamente) si ferma e si può dare libero sfogo alla creatività, spesso repressa nel grigiore delle giornate tutte uguali. Continua a leggere “Quando il lavoro diventa divertente”

La fotografia immortala il movimento o il momento?

In uno dei miei viaggi sul treno da casa al lavoro, seduta (come mio solito) contromano, mezzo addormentata perché (come mio solito) la sera crollo sul divano e la mattina mi tocca di alzarmi all’alba per sistemare, rassettare, preparare il pranzo da portarmi in ufficio, stendere la lavatrice ecc. ecc. ecc.

Dicevo, in uno dei miei viaggi da casa al lavoro, mi sono ritrovata ad osservare un ragazzo dal comportamento quantomeno curioso. Continua a leggere “La fotografia immortala il movimento o il momento?”