Di api, farfalle e fiori di lavanda

Approfittando del fresco regalatoci dal temporale di ieri sera, questa mattina mi sono infilata le scarpe da ginnastica e sono uscita di casa per fare una passeggiata.

Il cielo era limpido, il sole non troppo forte e il venticello mi accarezzava viso, braccia e mani. Mi sono fermata nel piazzale davanti a casa, osservando la natura rigogliosa: sembrava ringraziare il cielo per la pioggia ricevuta.

Continua a leggere “Di api, farfalle e fiori di lavanda”

Aprile è il mese…

Aprile è il mese in cui mi sento più stanca in assoluto: ho quasi sempre sonno e vorrei dormire l’ottanta per cento della giornata.

Aprile è il mese in cui la mattina esco di casa e ci sono otto gradi, a pranzo esco e ce ne sono venticinque, la sera sono di nuovo otto, così passo il tempo a mettere la giacca, togliere la giacca, rimettere la giacca.

Continua a leggere “Aprile è il mese…”

L’inizio

Il 22 febbraio sono uscita di casa per andare a fare la solita passeggiata. Mi ricordo che era il 22 febbraio perché, quel giorno, la mia collega e io stavamo cercando soluzioni a un problema che, poi, abbiamo in parte risolto.

Comunque, il 22 febbraio sono uscita di casa, scarpe da ginnastica e giacca leggera anti-vento, e dopo circa duecento metri mi sono resa conto che stavo camminando fissandomi le scarpe, la mente del tutto immersa nei problemi di lavoro.

Allora ho alzato gli occhi

Continua a leggere “L’inizio”

Ricordi di inizio Primavera

Quando vivevo da sola, un pomeriggio andai al parco pubblico vicino a casa e mi sedetti su una panchina. Era l’inizio della Primavera, proprio come adesso, quindi la stagione per me più bella: sole che riscalda, ma ancora non brucia, la natura che si risveglia, ma ancora niente allergia ai pollini. Continua a leggere “Ricordi di inizio Primavera”

Cambiare casa due volte in cinque mesi

La nostalgia è uno strano sentimento, ti coglie nei momenti più impensati, spesso per le cose più assurde.

Questa mattina mi sono ritrovata a pensare che non vedrò fiorito l’albero di magnolia della stazione vicina alla casa dove viveva il mio ragazzo.

È un albero veramente bellissimo, ogni anno sbocciano questi fiori stupendi, di un colore molto particolare per essere di magnolia, di un fucsia intenso, quasi viola. Continua a leggere “Cambiare casa due volte in cinque mesi”