Tipi da treno: gli attaccabottoni

Sui treni sono diventati sempre più rari – perché ormai la maggioranza delle persone tende a isolarsi dentro un cellulare – però ogni tanto può capitare di incontrare un “attaccabottoni” e… non sarà un’esperienza facile da gestire.

donna-treno

Continua a leggere “Tipi da treno: gli attaccabottoni”

Annunci

Bambini e anziani alla stazione del treno

anziani-bambini-treno

Nella piccola stazione di periferia dove prendo il treno, in estate c’è sempre qualche mamma o qualche nonna con bambino e qualche anziano con la badante.

Soprattutto in tarda mattinata e verso sera, la stazione è quasi completamente all’ombra, con l’aria che spira dalle campagne attorno; la strada è lontana e il rumore delle auto arriva ovattato, appena percepibile.

Oggettivamente, è un buon posto dove trascorrere qualche ora in attesa del pranzo, o della cena. Continua a leggere “Bambini e anziani alla stazione del treno”

L’ansia impaziente dell’attesa

gambe-in-attesa

Durante la presentazione del romanzo di Michela Marzano, L’amore che mi resta, mi è rimasto impresso, come se si fosse impigliato nei recessi della mia memoria, il comportamento di una giornalista.

Stava aspettando che l’autrice arrivasse, così da poterla intervistare prima che la presentazione iniziasse, e il suo corpo tradiva l’ansia impaziente dell’attesa che, anch’io, ho provato in molteplici occasioni.  Continua a leggere “L’ansia impaziente dell’attesa”