Per essere scrittori dobbiamo avere dei lettori?

scrittori-e-lettori

La scorsa settimana ho trovato, su internet, una poesia di Ahmed Al-Shahawi, scrittore egiziano nato a Damietta nel 1960 e tutt’ora vivente.

Nei suoi versi, Ahmed si chiede “Che cos’è l’inferno?” e non descrive un luogo di fuoco o di ghiaccio. Non racconta di diavoli e di torture, ma uno spazio fatto di silenzi e di vuoto, dove non c’è risposta alle nostre domande, dove manca il calore dell’Altro e domina l’Assenza.

Un verso in particolare mi ha colpito: “[L’inferno è] scrivere senza avere lettori”. Continua a leggere “Per essere scrittori dobbiamo avere dei lettori?”

Annunci

Ricordi di un nonno che non c’è più

mio-nonno

Scrivendo il post I motivi per cui ho iniziato a scrivere, per una nemmeno troppo strana associazione di idee, mi è tornato in mente mio nonno paterno, che è morto nel 1993. Continua a leggere “Ricordi di un nonno che non c’è più”

Continuate a scrivere, anche se non pubblicate

scrivere-sempre

Mi è capitato spesso, e mi è successo anche di recente, di trascorrere molti mesi senza pubblicare post sul mio blog.

Nonostante questo, non ho mai smesso di scrivere. Porto sempre con me quaderno e penna, dove tengo segnato tutto: idee, riflessioni, pensieri, inizi di “qualcosa”, continui di qualcos’altro, a volta persino dei “finali”. Continua a leggere “Continuate a scrivere, anche se non pubblicate”